Quando il backup può salvare la tua professione

Strasburgo, incendio alla OVH e server DOWn: Migliaia di siti offline

Un incendio di grandi proporzioni è scoppiato questa notte a Strasburgo, esattamente alla sede della OVH, azienda francese che gestisce i server di migliaia di siti in tutto il mondo. Le fiamme hanno colpito 4 aree del datacenter e, ovviamente, qui erano gestiti anche i server italiani, per questo motivo centinaia di siti del nostro Paese al momento risultato fermi o poco funzionanti.

Come riferito dalla stessa azienda OVH, l’incendio è scoppiato in pochi secondi, tanto da non poterlo controllare nei giusti tempi e delle 4 infrastrutture presenti localmente, suddivise per nomenclatura in SBG1, SBG2, SBG3 e SBG4, ben tre sono state colpite. Per precauzione è stata tolta la corrente anche nell’ultima area rimasta intatta, quindi tutti i server sono totalmente in crash. Le ultime notizie non registrano feriti, visto che l’incendio è scoppiato di notte.

OVH è un servizio di hosting largamente utilizzato da agenzie e webmaster di tutto il mondo e quello di oggi è ritenuto il più grande crash della storia. Tempi duri per chi ha affidato centinaia di ore di lavoro ad un singolo servizio di hosting.
I commenti su twitter, reddit e altri principali social lasciano trasparire una situazione tutt’altro che rosea anche per quanto riguarda i siti italiani. Moltissimi clienti di agenzie italiane lamentano la perdita completa del proprio sito, cosa resa ancora più grave nel caso di e-commerce che in questo momento storico puntano moltissimo sulla presenza online.
Ecco perchè è sempre buona norma diversificare i servizi utilizzati oltre naturalmente a conservare sempre copie di backup di tutto il lavoro prodotto, sfruttando al massimo le potenzialità che offre il web.
Eventi come questo ci fanno rendere conto quanto il mondo virtuale sia sempre indissolubilmente legato al mondo reale.

Nessuno dei nostri siti è rimasto colpito dal crash mondiale e, nel malaugurato caso uno dei siti dei nostri clienti fosse stato vittima dell’incidente, avremmo comunque potuto recuperare in tempi record tutti i dati grazie ai backup conservati in server gestiti da noi personalmente

Leave a comment